Loading...
HOME / Uncategorized / Parla Renzi: “Nella manovra lo sblocco dei contratti degli statali e aiuti alle pensioni minime”

Parla Renzi: “Nella manovra lo sblocco dei contratti degli statali e aiuti alle pensioni minime”

loading...

Parla Renzi: “Nella manovra lo sblocco dei contratti degli statali e aiuti alle pensioni minime”

ae70520fef62b0647057a3c08115e754-kt0F-U1090513991841xhD-1024x576@LaStampa.it

«Da sette anni i dipendenti pubblici hanno il contratto bloccato. Lavoriamo perché nella legge di Stabilità sia sbloccato il loro adeguamento salariale». Lo ha detto il premier Matteo Renzi durante la trasmissione «Porta a Porta».

 

“Quattordicesima per le pensioni minime e scivolo per uscire prima”

Nella legge di bilancio ci saranno «due misure sulle pensioni». Da una parte «una mano sulla pensione minima» con «una sorta di quattordicesima» e trovare il modo di agevolare chi vuole andare in pensione prima, con uno scivolo o anticipo pensionistico, rinunciando a pochino» ha spiegato. «Tutti quelli che sono arrivati a tre anni prima della pensione o attraverso anticipo pensionistico che costi un’inezia o con accordi privati potranno andare in pensione anticipata», ha precisato.

 

“Giù i contributi per le partite Iva”

«Nella legge di Stabilità verranno tagliati i contributi per le Partite Iva non iscritte agli ordini, una platea di 500 mila persone».

 

 

“Deficit Pil sarà su 2,3/2,4%,non sforeremo 3%”

«Nel rapporto tra deficit e Pil più o meno resteremo sul 2,3%-2,4%. Non sforeremo il 3%. È un fatto di credibilità e reputazione. Bisogna cambiare le politiche economiche e lo stiamo facendo, ma anche dire che è buonsenso che non ci si può più indebitare, non dobbiamo spendere i soldi dei nostri figli e nipoti perché non sarebbe serio».

 

“Debito?Quelli di prima mangiavano senza pagare”

«La Spagna cresce del 3%. Ma ha un deficit del 5%, che in Italia varrebbe circa 50 miliardi. Dessero a me 50 miliardi da dare ai cittadini o da ridurre le tasse, anche io avrei una crescita del 3%. Ma il problema è che quelli prima di noi hanno mangiato al ristorante e hanno lasciato da pagare. Per questo abbiamo il debito. E io non lo lascio da pagare a figli e nipoti».

 

“Credo che presto ci sarà l’aumento di capitale”

«Credo che ci sarà l’aumento del capitale. Ci sono le condizioni perché si faccia e lo si faccia presto e con successo». In passato in Mps «ci ha messo bocca la sinistra ma non certo il Pd». Renzi ha detto che grazie al suo governo e la riforma delle Popolari «la politica non mette più bocca nelle banche».

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

Altro admin

Loading...

Guarda Anche

L’EURO NON È PIÙ IRREVERSIBILE. PAROLA DI MARIO DRAGHI

L’EURO NON È PIÙ IRREVERSIBILE. PAROLA DI MARIO DRAGHI Apprendiamo oggi quello che sapevamo già …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *