Loading...
HOME / ECONOMIA / LA POLIZIA LANCIA UN AVVISO URGENTE PER CHI HA UN CONTO CORRENTE APERTO PRESSO…

LA POLIZIA LANCIA UN AVVISO URGENTE PER CHI HA UN CONTO CORRENTE APERTO PRESSO…

loading...

LA POLIZIA LANCIA UN AVVISO URGENTE PER CHI HA UN CONTO CORRENTE APERTO PRESSO…

conto-correnteSe anche voi fate parte del nutrito gruppo di coloro che hanno un conto corrente BancoPosta con Poste Italiane farete meglio a fare la massima attenzione. Leggete attentamente quanto segue e condividete subito per informare nel più breve tempo possibile i vostri parenti e i vostri amici da questa truffa che sta colpendo tantissimi cittadini.

Molti clienti BancoPosta, negli ultimi giorni, hanno infatti ricevuto una e-mail in cui viene notificato il blocco del conto e della carta Postepay, a causa del mancato ricevimento dei dati richiesti da Poste Italiane in precedenza.

Ovviamente, come informa la Polizia di Stato tramite l’account Facebook ‘Una vita da social’, si tratta di una mail fasulla. Anche perché nel testo vengono riportati fedelmente i dati del cliente e l’indirizzo e-mail forniti al momento dell’apertura del conto. La mail, che contiene un codice di sblocco di 14 caratteri alfanumerici e un link per inserirlo, va assolutamente ignorata. Cliccando sul link i truffatori potrebbero infatti ottenere tutti i dati bancari dell’utente, che potrebbe così ritrovarsi col conto prosciugato.

Questo il testo integrale dell’allerta lanciata dalla Polizia: “A centinaia di correntisti delle Poste Italiane è giunta in questi giorni una mail che nasconde una truffa.

Il testo recita: «Gentile cliente (e seguono nome e cognome esatto collegato all’indirizzo mail, anch’esso esatto, rilasciato al momento dell’apertura del conto) il tuo conto Banco Posta e la tua carta Postepay sono state bloccate per mancanza ricevimento dati richiesti da noi in precedenza». Segue un codice sblocco. Ad esempio 4A34WT675 XY707 «Per sbloccare la sua utenza clicchi il seguente link».

Così i truffatori, con un solo click su quel link, cercano di carpire i dati bancari del potenziale incauto utente al di fuori del sito ufficiale delle Poste.

Chi li fornisce rischia di trovarsi con il conto svuotato. Non cliccare sui link presenti nelle e-mail truffaldine, ma accedete al sito digitando www.poste.it

Anche se sulla barra degli indirizzi del browser viene visualizzato l’indirizzo corretto, non bisogna fidarsi: un esperto informatico può essere in grado di far visualizzare, nella barra degli indirizzi del browser, un indirizzo diverso da quello in cui realmente ci si trova”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui)

Fonte clicca QUI

Altro admin

Loading...

Guarda Anche

FINALMENTE GIUDICI DENUNCIATI PER AVER IGNORATO SPESE PAZZE E FAVORI AGLI AMICI DI MATTEO RENZI!

FINALMENTE GIUDICI DENUNCIATI PER AVER IGNORATO SPESE PAZZE E FAVORI AGLI AMICI DI MATTEO RENZI! …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *