Loading...
HOME / CRONACA / Si convince di essere “incinto” dopo un rapporto omosessuale: “Lo sento muoversi”

Si convince di essere “incinto” dopo un rapporto omosessuale: “Lo sento muoversi”

loading...

ai29jcz2

Un uomo sulla cinquantina, padre di due figli, si era autoconvinto di essere “incinto” dopo aver avuto un rapporto sessuale con un altro uomo. Uno psichiatra di Kozhikode, in India, ha disposto il ricovero in un reparto psichiatrico

Dall’India una notizia rimbalza sui tabloid inglesi. Un uomo sulla cinquantina, padre di due figli, si era autoconvinto di essere “incinto” dopo aver avuto un rapporto sessuale con un altro uomo. Uno psichiatra di Kozhikode, in India, ha disposto il ricovero in un reparto psichiatrico per il 52enne, disoccupato. 

Ai medici da giorni continuava a dire di aver dolori alla pancia e di “sentire muoversi il bambino”, scrive The Times of India.  L’uomo ha un dottorato postlaurea, e per questo le convinzioni dell’uomo hanno sorpreso ancora di più i dottori.

Ci sono casi in cui i compagni delle donne incinte sperimentano tutti i sintomi e i comportamenti di una donna in attesa, si parla di Sindrome di Couvade. Il nome ha un’origine francese, deriva da  “couver” che significa  “covare, far nascere“, un senso di protezione quindi, verso il nascituro. I sintomi che la caratterizzano sono di solito un leggero aumento di  peso, alterazione nei livelli ormonali,  nausea mattutina, disturbi del sonno e addirittura voglie.Ma un caso come quello di Kozhikode non si era mai registrato, scrive il quotidiano indiano.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui)(Qui)(Qui)

Fonte clicca QUI

 

Altro admin

Loading...

Guarda Anche

LADRO TENTA IL COLPACCIO, MA PER LUI FINISCE MALISSIMO: COME L’HANNO UMILIATO / FOTO

LADRO TENTA IL COLPACCIO, MA PER LUI FINISCE MALISSIMO: COME L’HANNO UMILIATO / FOTO Colpo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *