Loading...
HOME / CRONACA / Immigrazione, Orlando si oppone alle espulsioni: “Un salto indietro culturalmente”

Immigrazione, Orlando si oppone alle espulsioni: “Un salto indietro culturalmente”

loading...

Immigrazione, Orlando si oppone alle espulsioni: “Un salto indietro culturalmente”

Un salto indietro culturalmente e un brutto biglietto da visita per il governo Gentiloni, che sceglie la discontinuità col governo Renzi proprio su uno dei terreni su cui questo si era mostrato più attento e fermo nel non cedere a posizioni populiste.”. Così si è espresso il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, a proposito delle nuove indicazioni del governo in materia di immigrazione, miranti ad incrementare il numero delle espulsioni dei clandestini. Orlando ha inoltre spiegato che si sarebbe aspettato delle mosse differenti dal nuovo esecutivo: “I controlli sono necessari, così come sono necessarie la repressione e la sanzione dei comportamenti illegali, ma su un tema tanto complesso – ha dichiarato il sindaco – e pieno di implicazioni come quello della migrazione, dell’accoglienza dei migranti e del loro ruolo in Italia ed Europa, ci saremmo aspettati da parte del governo una prima mossa che affrontasse i temi nella loro complessità, riprendendo soprattutto quello del ruolo dell’Europa e delle Istituzioni internazionali. Non vorremmo che – ha concluso Orlando – questa circolare fosse nient’altro che una mossa di realpolitik, un annuncio che pone le politiche migratorie e i migranti come merce di scambio in uno scacchiere di politiche internazionali in cui l’Europa è sempre meno fedele ai suoi principi e valori e sempre più obbediente agli interessi di una finanza senza etica.”.

Orlando è sempre stato in prima linea sul fronte della difesa a tutti i costi dei migranti, arrivando addirittura a proporre in passato l’abolizione del permesso di soggiorno e la cancellazione definitiva delle frontiere.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui)

Fonte clicca QUI

Altro admin

Loading...

Guarda Anche

STATO INFAME: COSI’ IL FISCO FOTTE I NOSTRI GIOVANI COSTRETTI A LAVORARE ALL’ESTERO

STATO INFAME: COSI’ IL FISCO FOTTE I NOSTRI GIOVANI COSTRETTI A LAVORARE ALL’ESTERO “Sono decine …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *