Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php on line 1905

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-content/object-cache.php:1905) in /home/content/p3pnexwpnas14_data01/87/3188287/html/wp-includes/feed-rss2.php on line 8
IMMIGRATI – Attacco Mirato http://attaccomirato.com Tutte le notizie sull'attualità in tempo reale Tue, 17 Jan 2017 23:13:20 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.7.1 ++SIAMO NOI CHE DOBBIAMO RIBELLARCI!!!++ Immigrati al posto dei senzatetto italiani, vendetta dei patrioti: staccano il gas al centro profughi!!! http://attaccomirato.com/cronaca/dobbiamo-ribellarci-immigrati-al-posto-dei-senzatetto-italiani-vendetta-dei-patrioti-staccano-gas-al-centro-profughi/ http://attaccomirato.com/cronaca/dobbiamo-ribellarci-immigrati-al-posto-dei-senzatetto-italiani-vendetta-dei-patrioti-staccano-gas-al-centro-profughi/#respond Tue, 17 Jan 2017 23:13:20 +0000 http://attaccomirato.com/?p=35391 ++SIAMO NOI CHE DOBBIAMO RIBELLARCI!!!++ Immigrati al posto dei senzatetto italiani, vendetta dei patrioti: staccano il gas al centro profughi!! Sindaco della provincia di Cesena prende in giro i cittadini e fa arrivare gli immigrati al posto dei senza tetto italiani. Subito la protesta del comitato Futuro Borello. Durante un presidio in piazza “ignoti” hanno …

L'articolo ++SIAMO NOI CHE DOBBIAMO RIBELLARCI!!!++ Immigrati al posto dei senzatetto italiani, vendetta dei patrioti: staccano il gas al centro profughi!!! sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
++SIAMO NOI CHE DOBBIAMO RIBELLARCI!!!++ Immigrati al posto dei senzatetto italiani, vendetta dei patrioti: staccano il gas al centro profughi!!

Sindaco della provincia di Cesena prende in giro i cittadini e fa arrivare gli immigrati al posto dei senza tetto italiani. Subito la protesta del comitato Futuro Borello. Durante un presidio in piazza “ignoti” hanno manomesso il rubinetto del gas dalla casa dei profughi, lasciandoli al freddo. Il comitato prende le distanze dal gesto.

Si infuoca la polemica sui senzatetto ospitati a Borello in una casa presa in affitto dalla Misericordia. A rispondere alle accuse, con una conferenza stampa convocata d’urgenza, sono stati gli esponenti del comitato “Futuro Borello”. Il problema è sorto quando sabato sera sono stati portati a Borello 11 senzatetto stranieri, da ricoverare temporaneamente per l’emergenza freddo, nella struttura che si intende in futuro utilizzare per i richiedenti asilo, già al centro di numerose proteste in passato.

Al loro arrivo è nato un battibecco con alcuni rappresentanti del comitato, che si sarebbero trovati lì in presidio. Poi un fattaccio denunciato ai carabinieri: nella notte tra sabato e domenica – sostengono dalla Misericordia – ignoti hanno infranto il vetro di un contatore e hanno chiuso il rubinetto del gas. I senzatetto si sono quindi svegliati al freddo e senza gas per la cucina. Un atto di ripicca dovuto agli animi esacerbati?

Di sicuro non è stata certo una calda accoglienza quella riservata agli undici senza tetto ospitati per l’emergenza gelo nella nuova struttura di via Linaro. Se ne rendono partecipi i membri del comitato “Futuro Borello” che a riguardo hanno puntualizzato i fatti avvenuti sabato sera all’atto dell’ingresso della struttura dei bisognosi.  “Tutti noi eravamo pronti ad accogliere chi è meno fortunato – dice Fabio Biguzzi del comitato “Futuro Borello – proprio per questo alcuni dei nostri e altri cittadini ci eravamo dati appuntamento per le venti davanti al centro. Addirittura alcuni avevano delle coperte in macchina da offrire e si pensava anche di far preparare una grande pizza gigante da offrire.

Ma quando abbiamo visto scendere dai due pulmini della Misericordia undici africani, subito l’idea classica del barbone e del clochard è andata a farsi benedire. Inoltre una discussione nata tra un ospite e una signora che filmava con un telefonino ha acceso gli animi ed è volata qualche parola di troppo, ma senza nessuna conseguenza. Non sono state fatte le barricate, come ha detto la stampa, ma tutto è andato avanti senza nulla di grave”.

“Quello che è successo – rincara Ombretta Farneti portavoce del comitato – è certamente legato al fatto che dall’inizio dell’estate è muro contro muro tra noi, che raccogliamo oltre cinquecento firme, e il comune di Cesena completamente sordo alle nostre richieste. Chiediamo che la nuova struttura venga messa a disposizione degli anziani del luogo e proprio per questo abbiamo indetto un incontro dal titolo “Le voci inascoltate” per giovedì 19 gennaio presso il teatro parrocchiale invitando il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore Simona Benedetti. Respingere i senza tetto non è nelle  nostre intenzioni, purchè questo non sia una forma subdola di inserimento di persone che potrebbero alterare l’equilibrio del paese”.

“ I senza tetto sono ben accettati – dice Jacopo Morrone della Lega Nord – purchè nella chiarezza. Il fatto che questi undici siano stati portati qui dal centro “La Marmotta Rossa” di Cesena senza nessun tipo di documentazione se non un fantomatico tesserino di cui ha parlato il governatore Israel De Vito che li ha trasportati con i mezzi della Misericordia non basta.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui)

Fonte clicca QUI

L'articolo ++SIAMO NOI CHE DOBBIAMO RIBELLARCI!!!++ Immigrati al posto dei senzatetto italiani, vendetta dei patrioti: staccano il gas al centro profughi!!! sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
http://attaccomirato.com/cronaca/dobbiamo-ribellarci-immigrati-al-posto-dei-senzatetto-italiani-vendetta-dei-patrioti-staccano-gas-al-centro-profughi/feed/ 0
Migranti, paura in polizia: “Usate guanti e maschere” http://attaccomirato.com/informazione/migranti-paura-polizia-usate-guanti-maschere/ http://attaccomirato.com/informazione/migranti-paura-polizia-usate-guanti-maschere/#respond Tue, 17 Jan 2017 18:19:35 +0000 http://attaccomirato.com/?p=35365 Migranti, paura in polizia: “Usate guanti e maschere” Immigrato ricoverato per meningoencefalite, scatta l’«allarme sanitario». Poliziotti costretti a dotarsi di mascherine e guanti. Accade a Conetta, nel veneziano. Dopo la morte del 2 gennaio scorso, di Sandrine Bakayoko, richiedente asilo ivoriana, ospite nell’ex base militare, ora un immigrato, originario del Bangladesh, 19 anni, è stato …

L'articolo Migranti, paura in polizia: “Usate guanti e maschere” sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
Migranti, paura in polizia: “Usate guanti e maschere”

Immigrato ricoverato per meningoencefalite, scatta l’«allarme sanitario». Poliziotti costretti a dotarsi di mascherine e guanti.

Accade a Conetta, nel veneziano. Dopo la morte del 2 gennaio scorso, di Sandrine Bakayoko, richiedente asilo ivoriana, ospite nell’ex base militare, ora un immigrato, originario del Bangladesh, 19 anni, è stato ricoverato sabato notte nel reparto Malattie Infettive dell’ospedale di Padova. Il bengalese, sempre ospite nel campo base, si è sentito male sabato sera. Giunto in pronto soccorso in codice rosso, all’inizio vi era il sospetto si trattasse di una forma di meningite batterica invasiva, ipotesi poi esclusa dagli accertamenti dell’ unità locale socio sanitaria (Ulss 3 Serenissima).

Ma il sospetto che il rischio di qualche contagio ci potesse essere, è venuto agli uomini della Polizia di Stato, che ieri si trovavano a presidiare l’ennesima manifestazione dei richiedenti asilo a Conetta. Dopo la notizia del ricovero del bengalese, alle 9.48 di ieri, è scattato l’allarme. «Per i colleghi impiegati in servizio a Conetta ha scritto Mauro Armelao, vice segretario nazionale Ugl Polizia di Stato si raccomanda di avere dispositivi di protezione individuale quali guanti e mascherine. Oggi a Conetta sarà presente un nostro medico. Evitate contatti diretti con i profughi fino a che non saranno fatti i dovuti accertamenti».

Dopo la conferma della meningoencefalite di tipo virale, infezione dell’encefalo e delle meningi, che non comporta, fanno sapere, rischi di contagio e non necessita misura di profilassi, ieri mattina, però, il medico della Polizia di Stato ha spiegato a tutti gli agenti in servizio come indossare e utilizzare guanti e mascherine. In particolare: maschere facciali con visiera removibile monouso, mascherine facciali filtranti FFP3 e guanti; materiale reperibile nei locali in uso dagli agenti. Ma a denunciare che la situazione fosse a rischio, ci aveva già pensato l’Ugl – Polizia di Stato dopo la morte di Sandrine Bakayoko, chiedendo l’immediata chiusura del campo di Conetta e i controlli sanitari su tutti i richiedenti asilo ospitati. «Stiamo valutando con i nostri legali aveva fatto sapere Armelao di fare un esposto in procura affinché verifichi le condizioni di salute di tutti gli ospiti del centro per salvaguardare le forze dell’ordine e i cittadini stessi, a rischio incolumità. Oltre 1300 profughi non possono convivere lì dentro. Chiediamo poi venga istituito un posto medico avanzato». Non solo. Le prove che le richieste di aiuto da parte degli agenti sono state tante, ci sono. Eccome. É del 3 gennaio scorso una lettera, del segretario generale dell’Ugl Polizia di Stato, Valter Mazzetti, inviata al ministero dell’Interno e al dipartimento di Pubblica Sicurezza, con cui chiede, su richiesta, la possibilità di vaccinare gratuitamente tutti gli operatori di polizia. «I casi di meningite ha detto Mazzetti hanno fatto sorgere una crescente preoccupazione tra il personale, che per esigenze di servizio opera a contatto con molti soggetti in luoghi affollati». «Attendiamo una risposta urgente incalza Armelao – ora più che mai, da parte del ministero. Chiederò di fermare i colloqui all’ufficio immigrazione in questura a Marghera (Venezia), per i migranti provenienti da Conetta».

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui)

Fonte clicca QUI

L'articolo Migranti, paura in polizia: “Usate guanti e maschere” sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
http://attaccomirato.com/informazione/migranti-paura-polizia-usate-guanti-maschere/feed/ 0
L’ultima follia: i profughi tra le studentesse per ‘sensibilizzarle’!! http://attaccomirato.com/informazione/lultima-follia-profughi-le-studentesse-sensibilizzarle/ http://attaccomirato.com/informazione/lultima-follia-profughi-le-studentesse-sensibilizzarle/#respond Tue, 17 Jan 2017 17:35:03 +0000 http://attaccomirato.com/?p=35352 L’ultima follia: i profughi tra le studentesse per ‘sensibilizzarle’!! “Prima la vita, per tutti”. È il nome del demenziale (e criminale) progetto proposto da alcuni sedicenti docenti dell’istituto tecnico Rossi di Vicenza per sostituire i bidelli con una decina di giovani maschi africani richiedenti asilo. E non in una scuola, m a in ‘in ogni …

L'articolo L’ultima follia: i profughi tra le studentesse per ‘sensibilizzarle’!! sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
L’ultima follia: i profughi tra le studentesse per ‘sensibilizzarle’!!

“Prima la vita, per tutti”. È il nome del demenziale (e criminale) progetto proposto da alcuni sedicenti docenti dell’istituto tecnico Rossi di Vicenza per sostituire i bidelli con una decina di giovani maschi africani richiedenti asilo. E non in una scuola, m a in ‘in ogni scuola’ e anche di partecipare alle lezioni.

«Non si tratta però di un progetto buonista – avverte sul Giornale di Vicenza Silvano Caveggion, insegnante di fisica all’iti e militante nei Corpi civili di pace – ma di un’operazione inedita, mai sperimentata prima in Italia, destinata a migliorare la vita di tutti riconoscendo alla scuola una fondamentale funzione educativa».

No, non è un progetto buonista. E’ una stronzata vera e propria.

I migranti più giovani potrebbero essere inseriti in classe accanto alle studentesse regolarmente iscritte, che verrebbero così ‘sensibilizzate’ su storie e drammi personali legati all’immigrazione.

La bozza del progetto è stata inviata a Comune e Prefettura che non si sono però ancora espressi. Incontri sono previsti nei prossimi giorni con i presidi di alcuni istituti scolastici disponibili ad avviare la sperimentazione. Tuttavia l’Ufficio scolastico frena: «le scuole hanno il dovere di accogliere anche i clandestini a patto che i numeri lo consentano e ci sia una regolare domanda di iscrizione da parte della famiglia dell’alunno», spiega il dirigente Giorgio Corà.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui)

Fonte clicca QUI

L'articolo L’ultima follia: i profughi tra le studentesse per ‘sensibilizzarle’!! sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
http://attaccomirato.com/informazione/lultima-follia-profughi-le-studentesse-sensibilizzarle/feed/ 0
++CI SIAMO STUFATI!!++ Ridotta così da profughi perché non si lascia st*pr*re in stazione! http://attaccomirato.com/informazione/ci-stufati-ridotta-cosi-profughi-perche-non-si-lascia-stprre-stazione/ http://attaccomirato.com/informazione/ci-stufati-ridotta-cosi-profughi-perche-non-si-lascia-stprre-stazione/#respond Tue, 17 Jan 2017 14:12:40 +0000 http://attaccomirato.com/?p=35320 ++CI SIAMO STUFATI!!++ Ridotta così da profughi perché non si lascia st*pr*re in stazione! Un rifugiato ha aggredito sessualmente due ragazze sul piazzale della stazione a Schwetzingen (Rhein-Neckar-Kreis), le due giovani donne sono molestate e brutalmente picchiate, ne da notizia il Die Welt Quando una delle vittime ha resistito allo stupro è stata presi a …

L'articolo ++CI SIAMO STUFATI!!++ Ridotta così da profughi perché non si lascia st*pr*re in stazione! sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
++CI SIAMO STUFATI!!++ Ridotta così da profughi perché non si lascia st*pr*re in stazione!

Un rifugiato ha aggredito sessualmente due ragazze sul piazzale della stazione a Schwetzingen (Rhein-Neckar-Kreis), le due giovani donne sono molestate e brutalmente picchiate, ne da notizia il Die Welt

Quando una delle vittime ha resistito allo stupro è stata presi a pugni e calci in faccia: il profugo stupratore le ha rotto lo zigomo. La notizia è stata confermata dal procuratore di Mannheim, il mandato d’arresto richiesto con l’accusa di lesioni personali gravi.

Il sospetto è fuggito dopo l’attacco ma è stato catturato successivamente. L’uomo viveva in Germania in un campo profughi di Schwetzingen. Questa è veramente una mattanza.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui)

Fonte clicca QUI

L'articolo ++CI SIAMO STUFATI!!++ Ridotta così da profughi perché non si lascia st*pr*re in stazione! sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
http://attaccomirato.com/informazione/ci-stufati-ridotta-cosi-profughi-perche-non-si-lascia-stprre-stazione/feed/ 0
++CHE VERGOGNA++ Il migrante con 4 mogli e 23 figli: “Prende 320mila euro di sussidi all’anno” http://attaccomirato.com/cronaca/vergogna-migrante-4-mogli-23-figli-prende-320mila-euro-sussidi-allanno/ http://attaccomirato.com/cronaca/vergogna-migrante-4-mogli-23-figli-prende-320mila-euro-sussidi-allanno/#respond Sun, 15 Jan 2017 19:12:43 +0000 http://attaccomirato.com/?p=35288 ++CHE VERGOGNA++ Il migrante con 4 mogli e 23 figli: “Prende 320mila euro di sussidi all’anno” Ghazia A., siriano, è approdato in Germania dopo la fuga dalla Siria e ora vivi a Montabaur. Ha 23 figli, 4 mogli e – secondo i calcoli – 320mila euro di sussidio statale ogni anno Un rifugiato siriano con …

L'articolo ++CHE VERGOGNA++ Il migrante con 4 mogli e 23 figli: “Prende 320mila euro di sussidi all’anno” sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
++CHE VERGOGNA++ Il migrante con 4 mogli e 23 figli: “Prende 320mila euro di sussidi all’anno”

Ghazia A., siriano, è approdato in Germania dopo la fuga dalla Siria e ora vivi a Montabaur. Ha 23 figli, 4 mogli e – secondo i calcoli – 320mila euro di sussidio statale ogni anno

Un rifugiato siriano con 23 figli, 4 mogli e – secondo i calcoli – 320mila euro di sussidio statale ogni anno.

Una pacchia. La storia viene della Germania, dove Ghazia A. è approdato dopo la fuga dalla Siria. Una volta ottenuto il diritto d’asilo si è stabilito a Montabaur nella Renania-Palatinato.

donne-islamiche

Nel 2015, riportano la Bild e la Rhein-Zeitung, insieme alle sue quattro mogli e i 23 bambini ha preso la via della Turchia per arrivare fino nella terra della Merkel. Quando ha ottenuto l’asilo, visto che in Germania la poligamia è vietata, ha dovuto scegliere quale delle quattro donne far diventare la moglie ufficiale, così da assicurare a tutti ti suoi figli le prestazioni sociali che lo Stato garantisce ai rifugiati.

La fortunata si chiama Twasif che ora è la consorte “principale” e “ufficiale” insieme a 5 bambini. Secondo quanto scrive Rt, inoltre, le altre donne sono state considerate dalle autorità delle “partner” e si sono divise i bambini in parti uguali. Non vivono tutti nello stesso paese, e così Ghazia è costretto a girare avanti e indietro per visitarle tutte. “Secondo la nostra religione ho il dovere di visitare ogni famiglia allo stesso modo e non dare la priorità nessuno di loro,” Ghazia A. detto alla Bild. Per questo si assenta spesso dalla sua casa per “visitare” le altre mogli.

La sua storia ha scatenato la reazione dei cittadini tedeschi. Sui social si è scatenata una protesta contro i sussidi di cui goderebbe il rifugiato. Anche perché un manager finanziario tedesco ha pubblicato sul sito della “Associazione dei datori di lavoro” un calcolo di quanto lo Stato tedesco starebbe pagando per l’intera famiglia: circa 360mila euro all’anno.

Non ci sono al momento conferme dalle autorità in merito ai sussidi che Ghazia, le quattro mogli e i 23 figli otterrebbero. “Avrei piacere a lavorare”, ha detto lui. Ma secondo Guido Göbel, un funzionario locale di Montabaur, il comune starebbe soffrendo per coprire gli oneri finanziari che provengono dalla ospitalità della famiglia siriana.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui)

Fonte clicca QUI

L'articolo ++CHE VERGOGNA++ Il migrante con 4 mogli e 23 figli: “Prende 320mila euro di sussidi all’anno” sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
http://attaccomirato.com/cronaca/vergogna-migrante-4-mogli-23-figli-prende-320mila-euro-sussidi-allanno/feed/ 0
Bonino peggio di Boldrini: “Abbiamo bisogno di 160.000 immigrati all’anno. [E’ PAZZA!!!] http://attaccomirato.com/informazione/bonino-peggio-boldrini-bisogno-160-000-immigrati-allanno-pazza/ http://attaccomirato.com/informazione/bonino-peggio-boldrini-bisogno-160-000-immigrati-allanno-pazza/#respond Sun, 15 Jan 2017 13:36:13 +0000 http://attaccomirato.com/?p=35230 Bonino peggio di Boldrini: “Abbiamo bisogno di 160.000 immigrati all’anno. [E’ PAZZA!!!] Probabilmente Emma Bonino prima di partecipare al convegno dedicato all’Europa si è fumata qualche canna o qualcosa di pesante. Secondo il suo delirio abbiamo bisogno di 160.000 immigrati all’anno per sostenere pensioni e lavoro. È solo la solita balla per sostituire il popolo …

L'articolo Bonino peggio di Boldrini: “Abbiamo bisogno di 160.000 immigrati all’anno. [E’ PAZZA!!!] sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
Bonino peggio di Boldrini: “Abbiamo bisogno di 160.000 immigrati all’anno. [E’ PAZZA!!!]

Probabilmente Emma Bonino prima di partecipare al convegno dedicato all’Europa si è fumata qualche canna o qualcosa di pesante. Secondo il suo delirio abbiamo bisogno di 160.000 immigrati all’anno per sostenere pensioni e lavoro. È solo la solita balla per sostituire il popolo europeo con gli africani da integrare nel mondo del lavoro e pagare una miseria.

FIRENZE, 13 GEN – “Per stare in equilibrio tra pensionati e lavoratori noi avremo bisogno di 160 mila ingressi ogni anno, solo per stare in equilibrio. Noi abbiamo oggi circa 6 milioni di immigrati che producono l’8 per cento del Pil. Che cosa vogliamo fare di questa popolazione di cui abbiamo peraltro bisogno?. Dobbiamo dire la verità: è un problema ma non è una invasione“.

Lo ha detto Emma Bonino in un incontro alle Murate a Firenze dedicato all’Europa. “Ne abbiamo bisogno – ha aggiunto Bonino -, e diciamo chiaramente che non ci rubano il lavoro. Fanno i mestieri che noi non vogliamo più fare. A queste persone affidiamo le cose più care che abbiamo, i nostri figli e i nostri anziani, per esempio. Non è meglio regolarizzarli invece che avere qui dei clandestini?”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui)

Fonte clicca QUI

L'articolo Bonino peggio di Boldrini: “Abbiamo bisogno di 160.000 immigrati all’anno. [E’ PAZZA!!!] sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
http://attaccomirato.com/informazione/bonino-peggio-boldrini-bisogno-160-000-immigrati-allanno-pazza/feed/ 0
Immigrazione clandestina al Brennero: arrestato gestore del centro profughi http://attaccomirato.com/cronaca/immigrazione-clandestina-al-brennero-arrestato-gestore-del-centro-profughi/ http://attaccomirato.com/cronaca/immigrazione-clandestina-al-brennero-arrestato-gestore-del-centro-profughi/#respond Thu, 12 Jan 2017 12:04:37 +0000 http://attaccomirato.com/?p=34991 Immigrazione clandestina al Brennero: arrestato gestore del centro profughi Fadel Firas, iracheno di 38 anni e dipendente di una cooperativa che gestisce il centro di accoglienza per immigrati istituito al Brennero nel 2015 è stato arrestato sabato nel corso di un’operazione di contrasto al traffico di immigrati clandestini condotta dalla squadra mobile di Bolzano, dalla Bundespolizei …

L'articolo Immigrazione clandestina al Brennero: arrestato gestore del centro profughi sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
Immigrazione clandestina al Brennero: arrestato gestore del centro profughi

Fadel Firas, iracheno di 38 anni e dipendente di una cooperativa che gestisce il centro di accoglienza per immigrati istituito al Brennero nel 2015 è stato arrestato sabato nel corso di un’operazione di contrasto al traffico di immigrati clandestini condotta dalla squadra mobile di Bolzano, dalla Bundespolizei tedesca e del Bundeskriminalamt di Vienna. Fadel, arrivato in Europa nel 2001 con uno dei primi barconi che attraversavano il Mediterraneo, quasi 10 mesi fa così aveva affermato in un’intervista alla Stampa: “Dalla Turchia abbiamo navigato verso il mare aperto per poi sbarcare in Grecia; lì, grazie a dei documenti falsi, sono riuscito a prendere un volo per andare in Olanda”. Diventato poi cittadino italiano, vive a Vipiteno con la moglie altoatesina e il loro figlio di due anni.

L’indagine, iniziata nel mese di luglio dello scorso e coordinata dal Pm Igor Secco, ha fatto emergere il suo ruolo nel sodalizio criminale, con al vertice due cittadini libanesi, che organizzava viaggi di stranieri irregolari, in particolare siriani e iracheni, in Germania. Firas, punto di riferimento dei libanesi in Italia, agiva con scopo di lucro nell’organizzare i viaggi per i clandestini incassando 500 euro persona, insieme ad alcuni assistenti della onlus Volontarius offriva agli immigrati indicazioni sul viaggio, vestiti usati e un posto caldo per dormire, dietro versamento di somme di denaro, mentre gli altri sette denunciati si preoccupavano perlopiù di far avere ai clandestini i biglietti ferroviari necessari per poter proseguire il loro viaggio.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui)

Fonte clicca QUI

L'articolo Immigrazione clandestina al Brennero: arrestato gestore del centro profughi sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
http://attaccomirato.com/cronaca/immigrazione-clandestina-al-brennero-arrestato-gestore-del-centro-profughi/feed/ 0
Compra una casa all’asta.. I profughi la occupano http://attaccomirato.com/cronaca/compra-casa-allasta-profughi-la-occupano/ http://attaccomirato.com/cronaca/compra-casa-allasta-profughi-la-occupano/#respond Tue, 10 Jan 2017 18:50:30 +0000 http://attaccomirato.com/?p=34915 Compra una casa all’asta.. I profughi la occupano Una casa comprata all’asta e un mutuo accesso per dare un tetto alla moglie e ai figli. Era questo il progetto di Jorgo (Giorgio) Ceka, 51enne muratore di origine albanese. A rovinare tutto però ci ha pensato un gruppo di profughi (circa 30)che ha invaso l’immobile. “Casa …

L'articolo Compra una casa all’asta.. I profughi la occupano sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
Compra una casa all’asta.. I profughi la occupano

Una casa comprata all’asta e un mutuo accesso per dare un tetto alla moglie e ai figli.

Era questo il progetto di Jorgo (Giorgio) Ceka, 51enne muratore di origine albanese. A rovinare tutto però ci ha pensato un gruppo di profughi (circa 30)che ha invaso l’immobile.

“Casa mia occupata dai migranti”

Una situazione surreale iniziata lo scorso maggio: “Io ho pagato quella casa al tribunale fallimentare – spiega Ceka sulle pagine de Il Resto del Carlino, in parte con i contanti, in parte aprendo un mutuo. E voglio entrarci dentro, con mia moglie e i miei figli, uno dei quali ha già un bambino e la moglie incinta. Vogliamo ristrutturare l’interno un po’ alla volta, è il nostro lavoro. Invece non riesco a prenderne possesso“. Ma oltre al danno, come spesso accade, c’é anche la beffa: “Paghiamo tre affitti, io e i figli, e anche l’Imu su questa perché risulta seconda casa anche se la prima non ce l’ho, 160 euro al mese“. Non si limita a parlare e a denunciare questa ingiustizia lo sfortunato padrone di casa. I tentativi per sfrattare gli ospiti indesiderati sono già tre, e tutti andati in fumo.

La proposta della Croce Rossa

L’immobile si trova a San Martino Monte L’Abate, in provincia di Rimini. È stato aggiudicato all’asta, dal tribunale di Rimini, il 12 maggio scorso con un’offerta in busta chiusa di 129.600 euro (un quarto di sconto sul prezzo base, cui va aggiunto il 20% per le spese. Prezzo offerto dopo un sopralluogo di Ceka insieme al custode. Ma quel giorno nessun migrante era presente. Eppure, sembra che i profughi, fuggiti dai Paesi d’origine a causa di guerre, persecuzioni politiche o religiose, sono nella casa di via Monte L’Abate dal settembre del 2015, come precisato da un membro della Croce Rossa.

La stessa che si occupa dell’assistenza dei profughi prova a risolvere la situazione con un’offerta: “La Croce Rossa mi ha chiesto di poter tenere dentro i profughi pagandomi l’affitto che dava al proprietario di prima – prosegue l’artigiano – ma io ho comprato quella casa perché mi serve per andarci ad abitare“. La proposta non è di certo campata per aria, infatti l’ex proprietario di casa percepiva un affitto per ospitare i migranti in casa.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui)

Fonte clicca QUI

L'articolo Compra una casa all’asta.. I profughi la occupano sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
http://attaccomirato.com/cronaca/compra-casa-allasta-profughi-la-occupano/feed/ 0
Migranti, i vescovi si inventano carta di soggiorno ‘umanitario’ http://attaccomirato.com/cronaca/migranti-i-vescovi-si-inventano-carta-di-soggiorno-umanitario/ http://attaccomirato.com/cronaca/migranti-i-vescovi-si-inventano-carta-di-soggiorno-umanitario/#respond Tue, 10 Jan 2017 18:47:32 +0000 http://attaccomirato.com/?p=34912 Migranti, i vescovi si inventano carta di soggiorno ‘umanitario’   Anche la Conferenza Episcopale Italia scende in campo contro i Cie. Ora che il governo ha rispolverato l’idea di aprire un centro di identificazione ed espulsione in ogni regione, il segretario della Cei, monsignor Nunzio Galantino, ha fatto sentire la sua voce e ha lanciato …

L'articolo Migranti, i vescovi si inventano carta di soggiorno ‘umanitario’ sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
Migranti, i vescovi si inventano
carta di soggiorno ‘umanitario’

 

Anche la Conferenza Episcopale Italia scende in campo contro i Cie. Ora che il governo ha rispolverato l’idea di aprire un centro di identificazione ed espulsione in ogni regione, il segretario della Cei, monsignor Nunzio Galantino, ha fatto sentire la sua voce e ha lanciato l’allarme: “Per quanto riguarda la riapertura dei Cie mon possiamo non condividere il No affermato dalle realtà del mondo ecclesiale (Migrantes, Caritas, Centro Astalli) e della solidarietà sociale (CNCA), oltre che di giuristi (ASGI) impegnati da anni nella tutela e la promozione dei migranti”.

Galantino ha precisato che il no dei vescovi italiani “è condizionato” e potrebbe cambiare “se questi dovessero continuare ad essere di fatto luoghi di trattenimento e di reclusione che, anche se con pochi numeri di persone, senza tutele fondamentali, rischiano di alimentare fenomeni di radicalizzazione, e dove finiscono oggi, nella maggior parte dei casi, irregolari dopo retate, come le donne prostituite, i migranti più indifesi e meno tutelati”. Si tratta, ha aggiunto, di una sospensione di giudizio che tiene conto anche “dell’assicurazione successiva del Presidente del Consiglio e del Ministro dell’Interno sulla diversa natura, anche se non ancora precisata, dei CIE”.

E ancora: “L’ articolata posizione espressa dai sindaci italiani, la decisa richiesta del Capo della Polizia, uniti, però, al dubbio che tali Centri risultino necessari realisticamente nel caso di chi irregolare ha commesso un reato, per il quale dal carcere stesso o attraverso misure cautelari, seppur eccezionali, previste dalla legge, potrebbe venire poi direttamente espulso, mi fanno dire in questo momento un No condizionato”.

La proposta sul permesso di soggiorno umanitario

I vescovi italiani chiedono poi “un titolo di soggiorno come protezione umanitaria o come protezione sociale a giovani uomini e donne che da oltre un anno sono nei CAS e nei centri di prima accoglienza”, precisando che dovrebbe essere concesso a quanti “hanno iniziato un percorso di scolarizzazione o si sono resi disponibili a lavori socialmente utili o addirittura già hanno un contratto di lavoro; a coloro che hanno potuto, speriamo presto, fare un’esperienza di servizio civile, ma anche a chi ha una disabilità o un trauma grave, è in fuga da un disastro ambientale o dal terrorismo”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui)

Fonte clicca QUI

L'articolo Migranti, i vescovi si inventano carta di soggiorno ‘umanitario’ sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
http://attaccomirato.com/cronaca/migranti-i-vescovi-si-inventano-carta-di-soggiorno-umanitario/feed/ 0
Con 10mila euro i clandestini si comprano una sposa in Italia http://attaccomirato.com/cronaca/10mila-euro-clandestini-si-comprano-sposa-italia/ http://attaccomirato.com/cronaca/10mila-euro-clandestini-si-comprano-sposa-italia/#respond Tue, 10 Jan 2017 18:20:08 +0000 http://attaccomirato.com/?p=34906 Con 10mila euro i clandestini si comprano una sposa in Italia Savona – “Vuoi un permesso di soggiorno in Italia? E allora sposati. Tu ci metti i soldi e al resto… ci pensiamo noi”. Era una vera e propria agenzia di wedding planner oltre che di viaggi, quella scoperta dai carabinieri del comando provinciale di …

L'articolo Con 10mila euro i clandestini si comprano una sposa in Italia sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
Con 10mila euro i clandestini
si comprano una sposa in Italia

Savona – “Vuoi un permesso di soggiorno in Italia? E allora sposati. Tu ci metti i soldi e al resto… ci pensiamo noi”.

Era una vera e propria agenzia di wedding planner oltre che di viaggi, quella scoperta dai carabinieri del comando provinciale di Savona che hanno sgominato una banda dedita all’organizzazione di falsi matrimoni per permettere ad extracomunitari in cerca di un permesso definitivo di soggiorno in Italia di ottenere il ricongiungimento familiare.

Al momento sono quindici le misure cautelari in corso di esecuzione in tutta Italia: cinque in carcere e dieci ai domiciliari; una quarantina le perquisizioni. Il pacchetto, del costo di 10-12mila euro comprendeva le spese di viaggio, una sposa compiacente, pubblicazioni e cerimonia con rito civile con tanto di testimoni, amici, parenti finti e fotografo. Niente di più facile e comodo. Un vero e proprio investimento per il futuro: perchè oltre a garantire il regolare ingresso in Italia, il permesso di soggiorno consentiva anche la futura libera circolazione nei Paesi Europei. Mai più “clandestini”, dunque. E le mogli? Beh, c’è sempre il divorzio, oggi ancora più rapido ed economico, se consensuale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui)

Fonte clicca QUI

L'articolo Con 10mila euro i clandestini si comprano una sposa in Italia sembra essere il primo su Attacco Mirato.

]]>
http://attaccomirato.com/cronaca/10mila-euro-clandestini-si-comprano-sposa-italia/feed/ 0